Goodbye WordCamp Torino 2016

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Italian text is followed by English

WordCamp non è veramente finito fino a che non si scrive un post di recap e ci teniamo a farlo al più presto per fermare da qualche parte la miriade di sentimenti che ha accompagnato questi giorni.

WordCamp Torino è nato come nascono tante cose, un po’ per caso: di fronte ad un buon pranzo, parlando di cose completamente diverse, con un pizzico di incoscienza. A novembre abbiamo inviato la nostra application e a dicembre, durante WordCamp US, ci è stato dato l’ok. Abbiamo fatto passare le feste di Natale e poi ci siamo messi al lavoro: un ritmo serratissimo, tutto da imparare.

Ore passate a leggere l’handbook, a interpretare l’inglese a volte un po’ difficile per noi, decine di email inviate a WordCamp Central per risolvere alcuni dubbi e infine l’incredibile sorpresa di ricevere 71 candidature di speaker, 38 come volontari e la gioia di fare sold out una settimana prima dell’evento.

WordCamp Torino è stato tutto quello che sognavamo e che non osavamo dire ad alta voce (siamo comunque sabaudi…): interessante, emozionante, inclusivo, aperto. E anche rumoroso, festaiolo e ricco di nuove opportunità di networking. Un successo, ora possiamo dirlo.

In due giornate insieme siamo riusciti a costruire ponti, strade, legami. Ponti tra diverse esperienze, strade verso il futuro, legami tra di noi.

Abbiamo realizzato questo evento sulla piattaforma offerta dalla WordPress Foundation, rispettando e facendo rispettare le linee guida della comunità internazionale. Le regole da seguire sono poche e di assoluto buon senso per rendere l’esperienza piacevole per tutti: dal codice di condotta alle specifiche per candidarsi come sponsor e speaker.

A Torino la comunità italiana ha dimostrato di essere pronta a partecipare al progetto globale di democratizzazione del publishing, come comunità aperta ed accogliente, lasciando da parte gli interessi personali e mettendo al centro WordPress e lo sviluppo della sua comunità.

In tanti hanno fatto i complimenti per l’organizzazione: non sarebbe andata così bene senza l’aiuto della grande squadra di volontari, tantissime persone che partecipano al Meetup di Torino e amici arrivati da vicino e lontano. Avevamo preparato turni da 4 ore massimo e invece tutti sono rimasti in postazione ben oltre il tempo assegnato per aiutare tutti a passare una piacevole giornata. Grazie!

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Grazie agli speaker: a chi si è messo in gioco e ha scelto WordCamp Torino per fare il proprio debutto in pubblico. Agli speaker navigati arrivati da tutto il mondo per condividere le proprie esperienze e aiutarci a far partire la macchina WordCamp in Italia.

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Grazie agli sponsor, che con il loro generoso contributo ci hanno aiutati a rendere WordCamp Torino 2016 un evento memorabile!

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Grazie ai deputies di WordCamp Central che ci hanno guidati, rassicurati, aiutati in ogni modo possibile.

Io, Francesca, voglio ringraziare gli altri organizzatori:

  • Carmen, che si è occupata degli eventi satellite, dell’After Party e di restare in contatto con i fornitori degli stampati. Penso che tu abbia mandato la lista dei badge e delle t-shirt 12 volte, grazie per la pazienza.
  • Ljuba, che ha scritto sul blog, ha seguito i nostri canali social, ha pubblicato foto in tempo reale (un coordinamento con i fotografi impeccabile!) e si è preoccupata di far mangiare tutti bene, coordinando pause e pranzi. Grazie per i nervi saldi e la verve nella comunicazione
  • Cristiano, che si è occupato della selezione e dei contatti con gli speaker, che ha aiutato immensamente nella gestione della venue e che ha guidato il tavolo di Theme Review, non previsto inizialmente al Contributor Day, con una super affluenza di persone. Grazie per il cuore che metti in tutto quello che fai.
  • Dennis, che ha organizzato un magnifico Contributor Day, tenendo i contatti con i lead provenienti da tutta Europa e occupandosi di tutti i dettagli. Grazie per l’incredibile organizzazione e passione.
  • Francesco, che si è preso cura dei volontari. Tutti hanno detto di essersi sentiti parte dell’evento e benvenuti. Grazie per essere venuto da Barletta per rendere WordCamp Torino una esperienza indimenticabile.
  • Giuseppe, che si è occupato del sito e di tutte le stampe. Pur abitando a Torino e lavorando full-time a Milano, non ti sei perso un incontro, hai mantenuto ritmi pazzeschi. Grazie!
  • Maurizio, che ha tenuto i contatti con gli sponsor italiani, tessendo rapporti che dureranno nel tempo e aiutando con l’organizzazione generale, dal momento che era l’unico tra noi ad aver già organizzato un WordCamp, nel 2013 a Bologna. Grazie per aver messo a disposizione di tutti la tua esperienza e i tuoi contatti.
  • Oleg, che si è occupato di tutta la parte A/V, facendo test su test, trovando la configurazione migliore per le riprese e lavorando già in questi giorni al montaggio dei video. Grazie per il tuo buonumore perenne e la velocità.

Ci sono ancora un po’ di cose da fare nei prossimi giorni:

  • invieremo un questionario a tutti i partecipanti
  • scriveremo dei recap del lavoro svolto dai diversi team al Contributor Day
  • pubblicheremo un post con i numeri di WordCamp Torino 2016 (partecipanti e budget);
  • diffonderemo tutti i video con relative slide

quindi continuate a seguirci!

WordCamp Torino 2016 finisce qui ma l’esperienza WordPress continua: su make.wordpress.org, nei Meetup nelle diverse città, online sul canale Slack internazionale e in particolare su italia-wp-community, il canale della comunità italiana. Se volete contribuire al progetto Open Source, alla comunità, ai diversi WordCamp in Italia e nel resto del mondo, noi vi aspettiamo!

English

WordCamp is not really over until you write a post mortem article: we wanted to do it as soon as possible to fix “on paper” the myriad of feelings that accompanied these days.

WordCamp Torino was born as many things are born, in front of a good meal, talking about different things, a bit by chance and with a touch of recklessness. In November, we sent our application and in December, during WordCamp US, we were given the go ahead. We let the Christmas holidays end and then we started working: one a tight deadline, we had so many things to learn. We spent hours reading the handbook, we sent dozens of emails to WordCamp Central to solve some doubts and finally the surprises started: 71 applications to talk, 38 applications to volunteers and the joy of selling out a whole week before the event.

WordCamp Torino was everything we dreamed and we did not dare say out loud: interesting, exciting, inclusive, open. It was also noisy, in the best possible way, festive and full of new opportunities for networking. Now we can say that it was a success.

In two days together we built bridges, roads, ties. Bridges between different experiences, roads towards the future, ties between us.
We created this event on the platform offered by the WordPress Foundation, respecting and enforcing the guidelines of the international community. The rules to follow are few and dictated by common sense to make the experience enjoyable for everyone: from the code of conduct to specific guidelines for sponsors and speakers.

In Torino, the Italian community has shown its readiness to participate in the global democratization of publishing, as an open and welcoming community, that was able to leave aside personal gain to put the focus on WordPress and the development of its community.

Many have complimented us on the organization: things wouldn’t have gone so well without the help of a great team of volunteers, many of them are regulars at the monthly Torino Meetup, who came from near and far. We had prepared 4 hours shifts maximum, and instead everyone was in position well beyond the allotted time to help out and make sure that everyone had a good time. Thank you!

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Thanks to the speakers: the first time speakers who chose WordCamp Torino to make their public debut and the experienced speakers from all over the world that came to share their knowledge and helped us kick-off  a new wave of WordCamps in Italy.

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Thanks to the sponsors, that with their generous contributions have helped us make WordCamp Torino 2016 a memorable event!

Pic by Gianni Vascellari

Pic by Gianni Vascellari

Thanks to the deputies of WordCamp Central who have guided, reassured and helped us in every way possible.

I would like to personally thank each of the organizers:

  • Carmen, who took care of a satellite event, After Party and kept in touch with the swag supplier. I think you sent the list of badges and t-shirt 12 times, so thank you for your patience.
  • Ljuba, who wrote on the blog, curated our content on social media and on the day of the event she also kept posting pics, by impeccably coordinating with our photographers. She also took care of all the tasy and abundant food that was served. Thank you for your nerves of steel and verve in communication
  • Cristiano, who selected the speakers and kept in contact with them. He also helped immensely in the management of the venue, and finally, he led the Theme Review table, not originally planned for Contributor Day, with a great turnout of people. Thank you for the heart you put in everything you do.
  • Dennis, who organized an amazing Contributor Day, keeping in contact with the leads from all over Europe and dealing with all the details. Thanks for the incredible organization and passion.
  • Francesco, who has been taking care of volunteers. They all said they felt part of the event and welcome. Thank you for coming from Barletta to make WordCamp Turin an unforgettable experience.
  • Giuseppe, who was in charge of the site and all the prints. Despite living in Turin and working full-time in Milan, you have not lost a meeting and you have met some crazy deadlines Thank you!
  • Maurizio, who has kept in touch with the Italians sponsors, built relationships that feel that will last over time. He also helped a lot with the general organization, since he was the only one among us who have already organized a WordCamp in 2013 in Bologna. Thanks for making available to all of us your experience and your contacts.
  • Oleg, who was in charge of the whole of A / V, doing tests on tests to find the best configuration for shooting. He already started  editing and uploading videos to WordPress.tv. Thanks for your organization and speed.

We still have a little bit of housekeeping for the coming days:

  • we will send a survey to all attendees;
  • we will post a recap of the work that was done by the different themes during Contributor Day
  • we will post all the numbers of WordCamp Torino 2016 (attendees and budget);
  • we will post the link to the videos and the slides.

WordCamp Torino 2016 ends here but the WordPress experience continues: on make.wordpress.org, at you local Meetup, in the international Slack channel and the Italian channel. If you want to contribute to the Open Source project, to the community, to the numerous WordCamps in Italy and around the world, we are here for you!

Questo articolo stato pubblicato in Annunci. Aggiungi il permalink ai segnalibri.